Rundeep

Giammarco – Juris – Anderson – Nussbaum

Il sassofonista Maurizio Giammarco (1952), il chitarrista Vic Juris (1953), il bassista Jay Anderson (1955) e il batterista Adam Nussbaum (1955) sono tutti jazzisti della stessa generazione, cresciuti musicalmente negli anni Settanta, quando accanto alla lezione dei grandi esponenti storici del jazz ancora in attività si viveva e sperimentava uno straordinario fermento creativo. Sono gli anni in cui il jazz, aprendosi a contaminazioni di ogni tipo (guardando verso la musica rock da una parte ma anche verso la ricerca colta dall’altra) si avviò alla sua attuale identità di “musica globale“ per eccellenza. Lo straordinario e sterminato elenco delle collaborazioni dei quattro musicisti è la prova più eloquente del peso e della tipologia di background che li contraddistingue e accumuna. Il quartetto combina le forze del sassofonista italiano, promotore dell’incontro, con tre americani che suonano insieme fin dagli anni Settanta. Al momento il Vic Juris Trio continua ad esibirsi regolarmente al 55 Bar Night Club di New York. L’incontro ha prodotto il CD Light And Shades, pubblicato dalla Parco Della Musica Records, dove emerge una sintonia di composizioni originali gravide di input di ogni genere. La musica di questo quartetto produce un jazz che si confronta con la problematica molteplicità del nuovo millennio mantenendo ben salde le proprie radici.

Figura centrale del Jazz in Italia fin dagli anni Settanta, Maurizio Giammarco si è imposto come virtuoso del sassofono, eclettico compositore e leader di gruppi storici (Lingomania è unanimemente considerato il gruppo più rappresentativo degli anni ’80) fino al recente incarico (2005) di direttore della Parco Della Musica Jazz Orchestra (PMJO). Ben radicato in tutto il jazz storico, ma dai vasti appetiti culturali, Giammarco ha sempre spaziato anche in altri ambiti musicali giungendo a una sua personale sintesi espressiva sul piano solistico e compositivo. Fra i tanti con cui ha suonato e/o registrato: Chet Baker, Lester Bowie, Dave Liebman, Phil Markowitz, Miroslav Vitous, Alex Sipiagin, Jon Faddis, Conte Candoli, Franco Ambrosetti, Enrico Rava, Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Tom Harrell, Aldo Romano, Manhu Roche, Marvin Smith, Ron Vincent, Peter Erskine, Billy Cobham, Daniel Humair, Joe La Barbera, Danny Gottlieb, Sangoma Everett, Kim Plainfield, Adam Nussbaum, Bill Stewart, Gene Jackson, Marc Dresser, Harvie Swartz, Marc Johnson, Dean Johnson, Peter Washington, Lincoln Goines, Jay Anderson, Paolino Dalla Porta, Riccardo Del Fra, George Gruntz, Mike Melillo, Art Lande, Joe Diorio, Phil Woods, Toots Thielemans, Joe Bowie, Bill Holman, Bob Brookmeyer, Mike Gibbs, Frank Tiberi, Maria Schneider, Martial Solal. E’ autore di una monografia su Sonny Rollins (1996) e il suo nome è inserito nella prestigiosa Biographical Encyclopedia Of Jazz di Leonard Feather.

Inizialmente ispirato dal compaesano Chuck Berry, Vic Juris suona la chitarra da quando aveva dieci anni. Proveniente da una famiglia di non musicisti, impara a suonare da autodidatta e sul campo, unendosi a gruppi rock e R&B del territorio. Da allora comincia una carriera che lo vede a fianco di ogni artista “dal quale può sperare di imparare” spaziando in vari contesti stilistici: blues, swing, bebop. Suona dunque con Dizzy Gillespie, Phil Woods, Jimmy Smith, Sarah Vaughan, Chico Hamilton, Dave Liebman (membro regolare del suo gruppo dal 1991), Richie Cole, Mel Torme, Eddie Jefferson e Nancy Wilson, Bireli LaGrene, Michel Legrand, Larry Coryell (in duo), Richie Cole, Gary Peacock (in duo), John Abercrombie, Russell Malone, Kate Baker. Vic ha suonato molto in Europa e ha registrato diversi dischi da leader per le etichette Steeple Chase, Double Time e Mel Bay. Svolge intensa attività didattica (The New School for Social Research, Rutgers University, Lehigh University) e ha pubblicato due metodi per chitarra molto apprezzati.

Il bassista e compositore Jay Anderson ha suonato regolarmente nelle bands di Red Rodney & Ira Sullivan, Michael Brecker, Toots Thielemans, Bob Mintzer, Michael Franks, Eliane Elias, Bennie Wallace, Lew Tabackin, Steve Khan, Lynne Arriale, Joe Sample e Vic Juris.

Bassista estremamente versatile ha partecipato a oltre 300 registrazioni con musicisti quali: Paul Bley, Randy Brecker, Bob Berg, Mike Stern, Seamus Blake, Oz Noy, Adam Nussbaum, Donald Byrd, Terumasa Hino, Joe Lovano, Mark Soskin, Lee Konitz, Warren Bernhardt, Dalia Faitelson, Frank Kimbrough, Dave Stryker, Steve Slagle, Garry Dial, Dick Oatts, Andy LaVerne, Frank Wess, Walt Weiskopf, Phil Markowitz, Joe Locke, Joey Calderazzo, Bob Sheppard, Tiger Okoshi, George Cables, Jay Clayton, Rich Perry, David Witham, Charles Blenzig, Jeremy Monteiro, Yosuke Yamashita, Mark Isaacs, e molti altri. Ha inoltre suonato nelle big bands di Kenny Wheeler, Bob Mintzer, Bob Belden, Mel Lewis, Toshiko Akiyoshi, George Gruntz Concert Jazz Band, WDR Köln (Germany) e Maria Schneider (Grammy Award per l’album Concert In The Garden). Ha anche al suo attivo collaborazioni extra jazzistiche con Frank Zappa, Tom Waits, Chaka Khan, Michel Legrand, il leggendario poeta Allen Ginsberg, e due incisioni discografiche a suo nome.

Adam Nussbaum è da ormai molti anni uno dei batteristi più richiesti e apprezzati sulla scena internazionale. Dopo le prime esperienze con Albert Dailey, Monty Waters, Joe Lee Wilson, Sheila Jordan e Sonny Rollins (nel 1977 a Milwaukee) avvia una lunga collaborazione con David Liebman e con John Scofield, suonando insieme a Steve Swallow in un suo famosissimo trio (1978-83). Suona in seguito con la Gil Evans’ Orchestra, Stan Getz (1982-83), Eliane Elias, Randy Brecker, Gary Burton, Toots Thielemans, Michael Brecker Quintet (1987-88 e Grammy Award per il disco Don’t Try This At Home), Carla Bley Big Band (1992), Don Grolnick, John Abercrombie, Jerry Bergonzi & Gary Versace, James Moody, George Gruntz Concert Jazz Band, Art Pepper, Joe Henderson, Kenny Wheeler, Lee Konitz, NHØP, Charles Lloyd e innumerevoli altri nomi. Adam insegna come professore aggiunto presso la New York University, la New School e la State University di New York a Purchase. Effettua clinics e master classes in tutto il mondo.